Coupe du Monde 2013

 

Ventidue nazioni finaliste si sono disputate il titolo di Campione del Mondo presso il Sirha di Lione, il 27 e 28 gennaio. La squadra italiana – Lucca Cantarin, Francesco e Marcello Boccia – allenata da Alessandro Dalmasso con l’aiuto di Emmanuele Forcone, e con il presidente Gino Fabbri, si è aggiudicata un più che meritato terzo posto e il premio di 6.000,00 €, conquistando la giuria internazionale. La 13ª Coupe du Monde è andata alla Francia, seguita dal Giappone. E un plauso va a colui che ha inventato il concorso e che, edizione dopo edizione, lo valorizza con professionalità e amore: Gabriel Paillasson

Un grande risultato ottenuto ad un vero e proprio lavoro di squadra portato avanti dal Club de la Coupe du Monde - Selezione Italia, che si occupa della gestione a 360 gradi delle selezioni, degli allenamenti, della promozione e della ricerca di sponsor, per far evolvere nel tempo la qualità dell’immagine italiana del dolce all’estero.

La squadra italiana, selezionata nel corso del Sigep 2012 e allenatasi in CAST Alimenti nel corso di tutto l’anno, ha presentato il tema del circo, interpretandolo con senso estetico, cromatico e gustativo.

Ciascuna squadra disponeva di dieci ore per realizzare: tre entremets al cioccolato, tre entremets di gelato e frutta, tredici dessert al piatto rappresentativi delle tradizioni e tendenze del Paese di provenienza, una scultura in zucchero, una in cioccolato ed una in ghiaccio scolpito.

L’entremets al cioccolato Alegria, eseguito da Francesco Boccia, ha una forma che ricorda il collare del clown e il gusto dei due cioccolati - Manjari ed Guanaja - sono sottolineati dal mandarino e dalle nocciole croccanti. 

Equilibrium, il dolce al piatto curato da Cantarin, ha voluto creare l’energia colorata del circo sottolineando i gusti tipicamente italiani con mandorla, pistacchio, mandarino, mascarpone, limone... che si presentano come un grande tendone dal circo.

La Star del Circo, sempre di Cantarin, riporta all’interno il disegno della stella perfettamente delineata nei colori e nei sapori del pistacchio, della vaniglia e della ciliegia.

Sono stati attribuiti numerosi premi speciali che hanno premiato lo sforzo di gran parte delle squadre intervenute, tra cui il prestigioso Prix Sucre vinto per la prima volta dall’Italia, nella persona di Marcello Boccia!

Uno speciale ringraziamento va ai tifosi italiani che hanno incoraggiato la squadra per tutta la durata della competizione, rendendo la Coupe du Monde ancora più coinvolgente. E agli indispensabili sponsor che sostengono la squadra e gli allenamenti:

Agrimontana, Corman, CAST Alimenti, Fugar, Hausbrandt, Ilsa, Irinox, Italgelatine, Molino Dallagiovanna, Kitchen Aid, Ravifruit, Pasticceria Internazionale, Sirman, Valrhona, Sigep e Debic.

Questo è un bronzo che vale oro, reso possibile grazie ad una forte sinergia fra tutte le persone e le aziende coinvolte!